fbpx

Dio non guarda l’orologio

da | 22 Gennaio 2022 | Un libro per te

Il titolo dice tutto: quando un ideale prende il cuore e coinvolge totalmente, fa dimenticare la tirannia del tempo.
Questo riguarda innanzitutto Dio: il suo agire non è condizionato dalla fretta; Egli si dedica totalmente all’uomo e collabora con lui alla causa che risulta in sintonia con la sua volontà di bene.
La stessa cosa vale per l’uomo credente: se egli, dopo discernimento, si appassiona per una causa che ritiene giusta e la coglie nell’ottica della volontà di Dio, dedica con passione tutto se stesso.

Ernesto Olivero ha voluto raccontare la sua avventura ‘missionaria’ sfociata e consolidata all’Arsenale della Pace di Torino. Lo fa raccontando i fatti che sono accaduti a partire dal suo giovanile impegno missionario, inteso nel senso più ampio di vivere e di trasmettere il Vangelo all’insegna della carità.

 Tutto è partito da una scommessa giocata sull’entusiasmo della fede vissuta come testimonianza, alla luce della missionarietà. Dopo un molteplice impegno di animazione di gruppi missionari, ne ha fondato uno ‘suo’, il SERMIG (Servizio Missionario Giovani). Intendeva essere un servizio improntato alla carità verso i bisognosi ed è sfociato, in un modo imprevedibile – leggi coraggio e Provvidenza – in una ‘impresa’ che ha coinvolto, in crescendo, persone di ogni età, provenienza, ceto sociale. Ha abbracciato ambiti di dimensioni mondiali, ha sparso il profumo del bene con opere di carità inimmaginabili; ma soprattutto ha immesso in tantissime persone idealità forti di solidarietà, di condivisione, di amore universale.

Il libro è intrecciato di ‘racconti di vita’ ricavati dal vissuto quotidiano. È una panoramica di quanto Ernesto ha vissuto, giorno per giorno, ignaro egli stesso di come e dove il Signore lo avrebbe accompagnato. La lettura diventa sempre più coinvolgente e affascinante, man mano ci si inoltra in essa. Emerge soprattutto ciò che può fare la Grazia, se accolta e accondiscesa.

Dio non guarda l’orologio non è suddiviso in capitoli ma in episodi di vita. È la testimonianza avvincente di un uomo la cui vita è stata cambiata dall’incontro con Dio e si è lasciata condurre dove la Sua volontà veniva colta nella fede. È il racconto di cosa succede quando si ha il coraggio di rispondere al Suo appello rischiando all’insegna dell’affidamento e dell’abbandono credente.

Dopo 25 anni dalla prima edizione, il libro mantiene tutta la freschezza delle cose belle che il tempo non consuma, che sempre affascinano e che provocano a tenere il cuore aperto al dono disinteressato offrendo quanto è possibile, senza essere troppo condizionati dal ‘guardare l’orologio’ che tende a frenare.

Argomenti:
Share This