Approfondimenti

In questa nostra storia già sta il Regno di Dio. Più che approfondire vorremmo stupirci e ringraziare Dio che sempre opera nel mondo. Dove? Cerchiamolo.

il vuoto come spazio umano di incontro

il vuoto come spazio umano di incontro

Dal 10 al 12 maggio alla Scuola Apostolica di Albino, con Marco Vannini e Corrado Pensa, convegno sul tema del vuoto, o nulla, con cui, o da cui, costruire un rapporto più vero con noi stessi, fra di noi e con Dio.

silenzio … INVISIBILE

silenzio … INVISIBILE

“La conversazione interiore è lo spazio in cui diventiamo autonomi, dove ripariamo i conflitti, dove possiamo accogliere il male, il dolore, la tristezza, la paura, scoprendo che siamo noi a viverli e possiamo sempre decidere cosa farne.” Alessandro D’Avenia

Tempo di Fragile Eternità

Tempo di Fragile Eternità

Come non vedere e godersi l’eterno, dentro la vita? Occorre pratica, rilettura degli eventi, occorre smettere di concentrarci su quello che facciamo noi, … sta capitando qualcosa di più grande, di eterno, ogni volta, ogni fragile momento, che lasciamo crescere ciò che ha futuro in noi …

Umani e Cristiani nel post-moderno

Umani e Cristiani nel post-moderno

Suggerito l’ascolto (l’autore è denso nel suo procedere) di padre Elmar Salmann in questo intervento, datato, del marzo 2017 … ma ancora valido per farci leggere dove siamo e come ci appartiene (forse mi tocca?) responsabilmente la risposta quotidiana alla grazia benedicente di Dio.

ascolta … il silenzio

ascolta … il silenzio

Il silenzio è preziosa necessità per ogni persona. Facilmente ci sfugge questo aspetto come ci sfuggono altre parti di noi che riteniamo non importanti (forse, meglio, direi produttive) della nostra esistenza.

Volontari miracoli

Volontari miracoli

Il volontario non sa di far miracoli … eppure: “Ogni fatto della vita è suscettibile di un significato salvifico, che è grazia, e manifesta l’irruzione di Dio in quel fatto”. Parole di Papa Francesco

RIMANERE per produrre VITA

RIMANERE per produrre VITA

L’invito è alla semplicità del “rimanere”. Non è però facile. È radicale. In realtà, si tratta della rinuncia più grande, perché ogni qual volta siamo disposti a lasciar andare l’io-mio, il castello crolla. Ma possiamo, dobbiamo, lasciare andare per produrre frutto … eterno.

INCONTRO MATRIMONIALE

INCONTRO MATRIMONIALE

Ciò che sperimentiamo grazie ad Incontro Matrimoniale è che Egli è presente, vive e dona vita tramite noi, nella vocazione specifica di ciascuno e nelle relazioni d’amore che accettiamo di intessere con gli altri. Il nostro Dio ci invita a riconoscerlo ed incarnarlo nelle nostre relazioni. Insieme, noi che crediamo nell’amore e che ci riconosciamo in Lui, siamo il Corpo di Cristo.