Avanzamento dei lavori “Progetto Marrere”

Guarda da dove eravamo partiti … MARZO 2019

Luglio 2019

Carissimi,
mi trovo a Marrere oramai da un mese per seguire lo sviluppo dei lavori del centro di ospitalità per i parenti dei malati.

La prima parte del progetto, dove i parenti dei malati possano trovare rifugio per la notte e dove possono avere bagni per l’igiene personale e dove potere lavare la biancheria sia propria come quella dei propri parenti ricoverati, è in fase di completamento.
La struttura è giunta oramai alla “viga de coroamento”, vale a dire a quella architrave che circonda tutta la struttura per legare la stessa e renderla maggiormente stabile.
Tale progetto è divenuto occasione per i ragazzi della scuola di arte e mestieri (reparto muratori), coi loro insegnanti responsabili, per fare pratica sul campo di quello che dovrebbe essere poi il loro futuro impiego;  rappresenta, altresì, un modo per partecipare ad una iniziativa a servizio della collettività.
L’edificio  risulta più ampio di quello previsto in quanto abbiamo constatato sul campo che le richieste sarebbero state maggiori.
Una volta terminata la “viga de coroamento”si passerà alla creazione delle fosse settiche per gli scarichi dei bagni e alla realizzazione della pavimentazione tramite gettata di cemento.
Stiamo già acquistando tutti i materiali per potere proseguire, nel mese di settembre, al posizionamento del tetto.
Sempre in settembre verrà effettuato un pozzo per dare l’acqua necessaria a chi utilizzerà la struttura, per l’igiene e la cucina.
Successivamente si provvederà ad arredare i bagni con quanto necessario, a realizzare l’impianto elettrico e a porre finestre e porte. Si spera che con il mese di novembre il tutto possa essere inaugurato e pronto per essere utilizzato da coloro che ne usufruiranno.
Per giungere a questa fase finale del primo lotto di lavori si calcola una spesa necessaria di circa 30.000€.

p. Gianni

Gli ultimi articoli della sezione “Dalle nostre Missioni”

Progetto Marrere

Progetto Marrere

Le persone che giungono in ospedale vengono accompagnate dai parenti che li accudiscono, i parenti vivono all’addiaccio sul piazzale alberato che si trova fra l’ospedale e la scuola.

Share This